Risotto pollo e curry

Per 4 persone

2 sopracoscie di pollo
1 cipolla media
Kg. 0,250 di burro
2 spicchi di aglio
kg. 0,500 di riso (superfino Arborio oppure Carnaroli oppure Baldo)
1 bicchiere di vino bianco
1 dado da brodo classico
2 cucchiaini da caffè di curry

Lavate accuratamente le sopracoscie di pollo avendo cura di bruciare i peli aventualmente ancora presenti.
Mettetele in un tegame, sufficientemente ampio da poterle rigirare più volte, insieme ad un filo di olio e i due spicchi di aglio tritati finissimi.
Fatele rosolare a fuoco vivace da tutti i lati.
Quando saranno ben dorate e non presenteranno più punti con la coloritura di crudo, abbassate il fuoco ed aggiungete un paio di ramaioli di acqua bollente in cui avrete disciolto il curry.
Lasciatele cuocere coperte per cira mezz'ora, avendo cura di rigirarle spesso.
A questo punto toglietele dal fuoco, lasciate da parte il brodetto che si è formato e, con un po' di pazienza ed un coltello ben appuntito, facendo la massima attenzione, eliminate la pelle e disossate completamente il pollo.
Sminuzzate la carne così ottenuta in piccoli frammenti.
Tritate finemente la cipolla, mettetela in una ampia padella nella quale avrete fatto disciogliere il burro e fatela imbiondire.
Poi versate il riso e, rimestandolo con cura, fatelo un po' tostare, dopo di ché aggiungete il vino e fatelo sfumare.
A vino sfumato, versate il brodetto del pollo che avevate messo da parte, insieme ai pezzetti di pollo e mescolate bene.
Aggiungendo il dado da brodo e ramaiolate di acqua bollente, portate pian piano a cottura.
Quando sarà quasi cotto, aggiungete un bicchiere di latte ed una spruzzata di parmigiano, quindi assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale.
Naturalmente va servito all'onda.

Buon appetito.

Nessun commento:

Posta un commento