Lingua bollita

Ingredienti
Una lingua di vitello
odori
sale

Mettere l'acqua nella pentola, aggiungete gli odori (sedano, cipolla, carota, ma c'è chi ci aggiunge anche il prezzemolo) e la lingua.
L'acqua deve coprire abbondantemente il tutto, perchè parecchia tenderà ad evaporare.
Salate il tutto.
Fate cuocere a fuoco moderato per 75 minuti (dipende dalla grandezza della lingua, eventualmente tastatela con una forchetta per saggiarne la durezza:se la sentite troppo dura allora lasciatela ancora 10 minuti).
Una volta spento fatela freddare perchè bisogna "spellare" la lingua, ossia toglierle la parte con le papille gustative che è dura e stoppacciosa. Per farlo però occorre che la linguia si sia freddata. La pelle verrà via come un guanto:all'occorrenza, se l'operazione non vi riesce, ci si può aiutare con un coltello ben affilato.
Volià, la lingua è pronta.
Lasciatela nel suo brodo, si conserverà al meglio e potrà essere riscaldata se la vorrete servire tepida (io la preferisco così).
Altrimenti si può poi servire fredda.
Di solito si accompagna con una salsa verde, ma la preferisco al naturale, con solo un goccio d'olio. Il massimo(per me) è accompagnarla con l'insalatina e l'aceto balsamico.

Nessun commento:

Posta un commento